Jul 232017
 

Bhagavad Gita Il sistema dello yoga – Los Angeles

Questo sistema di yoga, detto bhakti-yoga, per aumentare l’attaccamento per Kṛṣṇa viene insegnato dal nostro movimento della coscienza di Krishna. “Mayy āsakta-manah Partha yogam yuñjan pazza āśrayaḥ (BG 7.1)”. A questo proposito si deve imparare questo sistema di yoga direttamente da Krsna o dal suo rappresentante. Questo è il significato di mad-āśraya: uno deve prendere rifugio.

Nell’attuale momento non è possibile prendere rifugio da Kṛṣṇa direttamente, quindi si deve prendere rifugio dal rappresentante autentico. Ci sono quattro parti o sampradāya che sono Vaishnavas: Brahmā-sampradāya, Rudra-sampradāya, Śrī-sampradāya e Kumāra-sampradāya. Si deve prendere rifugio in una di queste sampradāya, ovvero successione di maestri e poi imparare il sistema bhakti-yoga dal maestro. Poi Capirete e vedrete Dio. Vedere Dio non è esattamente vedere con gli occhi. Un altro nome di Dio è anubhāva: realizzazione, rivelazione. Ciò è voluto. Questa rivelazione è fatta da Kṛṣṇa stesso per il devoto autentico. Sevonmukhe hi jihvādau svayam eva sphuraty adaḥ (CC Madhya 17.136). Kṛṣṇa, Dio si rivela. Non si può vedere il sole nel buio della notte. Il sole è lì nel cielo, ma in un modo o nell’altro, quando il tuo pianeta è sul lato opposto ed è buio, non puoi vedere il sole. Non che il sole non ci sia, ma non puoi vederlo. Similmente Kṛṣṇa è sempre presente davanti a noi, ma noi non possiamo vederLo. Allo stesso modo quando Krsna era personalmente presente su questo pianeta c’erano milioni di uomini sulla superficie del globo, ma solo pochi potevano vederlo. Questa è la Persona Suprema di Dio. Così anche Dio, Kṛṣṇa si mostra a qualcuno. Non è possibile per tutti vederlo. Il processo per vederlo è diverso. Premāñjana-cchurita-bhakti-vilocanena (Bs 5.38). Si può vederLo quando gli occhi sono unti con l’unguento della Bhakti. Gli occhi sono purificati per vedere Dio. Questa è la rivelazione.

This post has already been read 38 times

Sorry, the comment form is closed at this time.