Oct 062016
 

img_0259

Bhagavad-Gita 2.14 — Germania, 21 giugno 1974

Questo Movimento per la Coscienza di Krishna è inteso per apprendere ogni cosa perfettamente dalla suprema autorità, Krishna. E’ il metodo. Tad vijñānārthaṁ sa gurum eva abhigacchet (MU 1.2.12). Per capire argomenti che vanno oltre la nostra percezione dovete avvicinare quell’autorità che vi possa informare. Esattamente nello stesso modo: capire chi è mio padre è di là della mia percezione, oltre la mia speculazione, ma se accetto la dichiarazione autorevole di mia madre, quella conoscenza è perfetta. Quindi ci sono tre tipi di procedimenti per capire, o per avanzare nella conoscenza. Una è la percezione diretta, pratyakṣa; un’altra è l’autorità, e un’altra ancora è śruti. śruti significa ascoltare dal Supremo. Il nostro metodo è śruti. śruti significa che ascoltiamo dalla massima autorità. Questo è il nostro metodo, ed è molto semplice. L’autorità superiore non è in errore. Le persone ordinarie, sono in difetto, hanno imperfezioni. La prima imperfezione è che l’uomo comune commette errori. Ogni grande uomo nel mondo, l’avete visto, commette errori. E sono illusi; accettano qualcosa come realtà anche se non è la realtà. Proprio come noi accettiamo questo corpo come reale. Questa si chiama illusione. Ma non è la realtà. “Io sono l’anima”: questa è la realtà. Perciò è chiamata illusione. E nonostnte questa conoscenza illusoria, questa conoscenza imperfetta, diventiamo insegnanti. Questo è un altro imbroglio. Tutti questi scienziati e filosofi dicono “Forse”, “Può darsi”… Dov’è quindi la vostra conoscenza? “Può essere” e “forse”. Perché prendete il posto di insegnante? “In futuro capiremo!” E qual è questo futuro? Accetteresti un assegno post-datato? “In futuro scoprirò, e dunque sono scienziato.” Che scienziato è questo? E, soprattutto, la nostra imperfezione dei sensi. Proprio come noi che ci stiamo vedendo l’un l’altro perché c’è luce. Se non c’è la luce, qual è la potenza del mio vedere? Ma questi mascalzoni non capiscono di essere sempre in difetto, e scrivono libri di conoscenza. Qual è la vostra conoscenza? Dobbiamo ricevere conoscenza dalla persona perfetta. Per questo prendiamo la conoscenza da Krishna, la Persona Suprema, la Persona perfetta. Ed Egli sta raccomandando che se volete fermare i vostri dolori e piaceri, allora è necessario fare qualche arrangiamento; non accettare questo corpo materiale. Questo sta raccomandando Krishna: come evitare questo corpo materiale. Questo è stato spiegato. E’ il secondo Capitolo. Nel quarto Capitolo Krishna ha detto: janma karma me divyaṁ yo jānāti tattvataḥ, tyaktvā dehaṁ punar janma naiti mām eti (BG 4.9). È sufficiente cercare di capire le attività di Krishna. Queste attività di Krishna sono Storia, sono nel Mahābhārata. Mahābhārata significa ‘La grande India’, o ‘Grande Bhārata’, Mahābhārata, Storia. In questa Storia è contenuta anche la Bhagavad-gītā. Egli parla di se stesso. Tentate di capire Krishna. Questo è il nostro Movimento per la Coscienza di Krishna. Cercare semplicemente di capire Krishna, le Sue attività. Lui non è impersonale. janma karma me divyam. Karma significa attività; Lui compie delle attività. Perché partecipa a questo mondo con delle attività? Perché viene?
yadā yadā hi dharmasya
glānir bhavati bhārata
abhyutthānam adharmasya
tadātmānaṁ sṛjāmy aham
(BG 4.7)
Ha un qualche scopo; ha una qualche missione. Quindi cercate di capire Krishna, la Sua missione e le Sue attività. Sono descritti in una forma storica. Quindi, dove è la difficoltà? Leggiamo così tante cose, la storia o le attività di qualche leader, di qualche politico. La stessa cosa, la stessa energia, applicatela per la comprensione di Krishna. Dov’è la difficoltà? Per questo Krishna Si manifesta con così tante attività.

This post has already been read 185 times

Sorry, the comment form is closed at this time.