May 312017
 

Srimad Bhagavatan 01.08.30 – Mayapur

Se semplicemente cerchiamo di capire la costituzione di Krishna, veniamo liberati. E se cerchiamo di capire, Krishna aiuterà. Kṛṣṇa dice: śṛṇvatāṁ sva-kathāḥ kṛṣṇaḥ puṇya-śravaṇa-kīrtanaḥ (SB 1.2.17). Quanto più si ascolta parlare di Krishna, più diventiamo purificati. Non possiamo comprendere Krishna perché non siamo purificati, ma se semplicemente ascoltate il Nome di Krishna Hare Kṛṣṇa, Hare Kṛṣṇa, Kṛṣṇa Kṛṣṇa, Hare Hare, se cantate e ascoltate venite purificati. Perché non dovremmo prendere questo semplice metodo e, come raccomandano negli śāstra harer nāma harer nāma harer nāmaiva kevalam (CC Adi 17.21), cantare semplicemente Hare Kṛṣṇa, Hare Kṛṣṇa per ventiquattro ore? kīrtanīyaḥ sadā hariḥ (CC Antya 20.21, Śrī Śikṣāṣṭakam 3). Si diventa perfetti. Perché stiamo perdendo questa opportunità? Questa è la nostra disgrazia. Ciò è spiegato da Śrī Caitanya Mahāprabhu: etādṛśī tava kṛpā bhagavan mamāpi (CC Antya 20.16, Śrī Śikṣāṣṭakam 2), “Mio Signore, Tu hai mostrato la Tua misericordia così liberamente è sufficiente cantare il Tuo Nome.” Nāmnām akāri bahudhā nija-sarva-śaktiḥ. Questo canto del Nome, abhinnatvān nāma-nāminoḥ (CC Madhya 17.133), contiene tutta la Sua potenza. Nāmnām akāri bahudhā nija-sarva-śaktis tatrārpitā. Ci sono tutte le potenze. Nāmnām akāri, e ci sono molti Nomi, non solo un Nome. Se non ti piace cantare il Nome di Krishna ci sono anche altri Nomi, qualsiasi Nome; ma deve essere harer nāma, il Nome di Hari, non di altri; harer nāma. Così ci saranno tutte le potenze. Nāmnām akāri bahudhā nija-sarva-śaktis tatrārpitā. E: niyamitaḥ smaraṇe na kālaḥ, non vi è considerazione se canterete al mattino o la sera o mentre si è purificati o meno purificati. Si può cantare in qualsiasi circostanza. Niyamitaḥ smaraṇe na kālaḥ. Non esiste tale considerazione.

Krishna è disponibile così facilmente per le persone -kalau- soprattutto in questa Era di Kali. Eppure, siamo riluttanti a cantare il santo Nome. Pertanto Caitanya Mahāprabhu Si rammarica: etādṛśī tava kṛpā bhagavan mamāpi, “Anche se Sei così generoso e gentile con quest’anima caduta, eppure, sfortunato come sono, non sono incline a cantare questo santo Nome”. Questa è la nostra situazione, ostinazione, l’ostinazione del cane. Ma se lo facciamo, allora diventiamo purificati. Naṣṭa-prāyeṣv abhadreṣu nityaṁ bhāgavata-sevayā (SB 1.2.18). Perciò Caitanya Mahāprabhu raccomanda di leggere lo Śrīmad-Bhāgavatam; sia che voi siate purificati o senza essere purificati potete leggere, cantare. Questo è il nostro regolamento Vaiṣṇava, il nostro dovere. Per quanto possibile dovremmo leggere la Bhagavad-gītā, lo Śrīmad-Bhāgavatam, e altra letteratura come Caitanya-caritāmṛta, Brahma-saṁhitā. Una qualsiasi di esse o tutte, non importa. E cantare Hare Krishna ventiquattr’ore, questo è il nostro impegno.

Stiamo dando questa opportunità a tutti; abbiamo costruito questo grande edificio, o costruiamo sempre di più, perché? Per dare questa opportunità a tutti. Per favore venite, unitevi al kīrtana del canto Hare Kṛṣṇa, prendete prasādam, e fare del vostro meglio, qualunque sia il talento che avete, facilmente, senza sovraccaricarvi. Se sapete fare qualcosa fatelo per Krishna. Tutti sanno fare qualcosa, ognuno ha un certo talento; questo talento dovrebbe essere utilizzato per Krishna. E se pensate: “No, io canterò solamente” va bene, cantate. Ma non dormite nel canto del Nome. Non imbrogliate. Questo inganno non va bene. Se si pensa di cantare come Haridāsa Ṭhākura, allora semplicemente cantate. Noi forniremo il cibo, non c’è ansia. Ma non cercate di ingannare. Dovete essere impegnati. Yat karoṣi yaj juhoṣi yad aśnāsi kuruṣva tad mad-arpaṇam (BG 9.27). Naturalmente, se siamo in grado di cantare ventiquattro ore va molto bene. Ma ciò non è possibile. Noi non siamo così elevati, dobbiamo fare qualcosa per Krishna.

Questa istituzione, il Movimento per la Coscienza di Krishna, sta dando la possibilità a tutti. E stiamo aprendo Centri in tutto il mondo per questo scopo: così che veniate, cantiate il mantra Hare Krishna, ascoltiate parlare di Krishna -Bhāgavatam, Bhagavad-gītā- e tutto ciò che potete fare, basta farlo per Krishna. Allora la vostra vita avrà successo.

Grazie mille.

This post has already been read 76 times

Sorry, the comment form is closed at this time.