Jul 152017
 

Srimad Bhagavatam 01.08.30 – Los Angeles

Se Kṛṣṇa è preso come ragazzo ordinario, essere umano, Kṛṣṇa si occuperà di lui come un ordinario essere umano. Se Kṛṣṇa viene accettato come Persona Suprema di Dio, il devoto godrà l’associazione della Persona Suprema di Dio. E se gli impersonalisti sono molto affezionati al brahmajyoti, Egli è la fonte. Così dunque Lui è tutto. Brahmeti, paramātmeti Bhagavān iti śabdyate (SB 1.2.11).

Quindi, con tale personalità esaltata di Dio, questi ragazzi stanno giocando. Come, perché, come sono stati così tanto fortunati, per giocare con la Persona Suprema di Dio?

itthaṁ satāṁ brahma-sukhānubhūtyā
dāsyaṁ gatānāṁ para-daivatena
māyāśritānāṁ nara-dārakeṇa
sākaṁ vijahruḥ kṛta-puṇya-puñjāḥ
(SB 10.12.11)
Questi ragazzi, giovani pastori, ora che stanno giocando con Kṛṣṇa, non sono ordinari. Hanno ora ottenuto la più alta perfezione, sono stati in grado di giocare con la Persona Suprema di Dio. Come hanno raggiunto questa posizione? Kṛta-puṇya puñjāḥ. Molte, molte vite di attività pie. Perché questi ragazzi per molte, molte vite si sono sottoposti ad austerità, penitenze per raggiungere la più alta perfezione della vita. Ora hanno avuto la possibilità di giocare con Kṛṣṇa personalmente sullo stesso livello. Non sanno che Kṛṣṇa è il Signore Supremo. Dio. Questo è vṛndāvana-līlā. I pastori, semplicemente amano Kṛṣṇa. Il loro amore è infinito. Tutti in Vṛndāvana. Proprio come Yaśodā-mātā o Nanda Mahārāja. Loro sono in affetto paterno con Kṛṣṇa. Così il padre e la madre amano Kṛṣṇa gli amici amano Kṛṣṇa, le amiche, amano Kṛṣṇa gli alberi amano Kṛṣṇa, l’acqua ama Kṛṣṇa, i fiori, le mucche, i vitelli, tutti amano Kṛṣṇa. Questa è Vṛndāvana. Quindi, se semplicemente impariamo ad amare Kṛṣṇa, allora possiamo creare subito questo mondo come Vṛndāvana, subito. Questo è l’unico punto centrale. Come amare Kṛṣṇa. Premā pum-artho mahān.

Quindi Caitanya Mahāprabhu ha detto che il dharma-artha-kāma-mokṣa (SB 4.8.41, CC Adi 1.90). La gente è dopo queste quattro cose. Dharma-artha-kāma-mokṣa. Caitanya Mahāprabhu ignora questo. “Questo non è il raggiungimento della vita”. Naturalmente, un essere umano … La vita umana non inizia a meno che non ci sia la concezione della religione, dharma. Ma in questo momento, nel Kali-yuga, dharma praticamente non esiste. Quindi, secondo il calcolo vedico, l’attuale civiltà umana, non sono neppure esseri umani. Perché non c’è dharma. Non vi è alcuna religione. No moralità. Nessuna attività pia. Non interessa. Ognuno può fare qualsiasi cosa senza preoccuparsi. Precedentemente vi era la morale, l’immoralità, irreligione, religione. Ma con il progresso del Kali-yuga, tutto è scomparso. Si afferma nel Kali-yuga circa l’ottanta per cento delle persone, sono peccaminosi, tutti peccaminosi. E possiamo vedere praticamente. La lista peccaminosa che abbiamo dato, i quattro principi, vita sessuale illecita, intossicazione, il consumo di carne e il gioco d’azzardo. Questi sono i quattro pilastri della vita peccaminosa.

Per questo chiediamo ai nostri studenti prima di tutto di rompere questi quattro pilastri. Così il tetto della vita peccaminosa crollerà. Poi canta Hare Kṛṣṇa, rimani fisso in una posizione trascendentale. Metodo semplice. Perché uno non può realizzare Dio se la sua vita è peccaminosa. Questo non è possibile. Perciò Kṛṣṇa dice: yeṣām anta-gataṁ pāpam (BG 7.28). Anta-gatam significa finito.

This post has already been read 3 times

Sorry, the comment form is closed at this time.