Aug 262016
 

image

Bhagavad-Gita 1.26-27 — Londra, 21 luglio 1973

Se pensiamo: “In questa esistenza materiale starò al sicuro, assistito dalla mia società, dall’amicizia, dall’amore, dal Paese, e dalla politica e la sociologia”, “No, no, signore, non è possibile”. Non è possibile. Tu devi prenderti cura di te stesso. La vostra cosiddetta società, amicizia, amore, Paese, nazione, non saranno mai in grado di aiutarvi. Perché si è sotto le grinfie di māyā. daivī hy eṣā guṇamayī mama māyā duratyayā (BG 7.14).
prakṛteḥ kriyamāṇāni
guṇaiḥ karmāṇi sarvaśaḥ
ahaṅkāra-vimūḍhātmā
kartāham iti manyate
(BG 3.27)
Voi siete sotto le grinfie di māyā. Non avete indipendenza. Né qualcuno ha qualche indipendenza per salvarvi. Questo non è possibile. Lo stesso esempio che ho dato alcune volte: che tu impari a guidare un aereo. Quindi vai in alto, nel cielo. Ma se sei in pericolo, nessun altro aereo può aiutarti. Sei finito. Pertanto è necessario essere un pilota molto attento a prendersi cura di sé. Allo stesso modo, in questo mondo materiale tutti devono individualmente prendersi cura di se stessi. Come si può essere salvati dalle grinfie di māyā? Dal Movimento per la Coscienza di Krishna. Un insegnante può darti suggerimenti. L’ācārya può suggerti: “Puoi essere salvato in questo modo”. Ma l’esecuzione dei compiti, è in mano tua. Se tu esegui i doveri spirituali giustamente, allora sei salvato. In caso contrario, anche se l’ācārya ti dà istruzioni, se non segui, come può salvarti? Lui ti può salvare con l’insegnamento, con la sua misericordia, per quanto possibile. Ma tu devi prenderli in mano tua seriamente.
Quindi questo problema è… Arjuna sta affrontando ora questo problema. Questo è un problema generale. dehāpatya-kalatrādiṣu. dehāpatya. deha significa: questo corpo. apatya significa: bambini. kalatra significa: moglie. dehāpatya-kalatrādiṣv ātma-sainyeṣv asatsv api (SB 2.1.4) Noi pensiamo: “Saremo protetti da questi miei soldati. Ho i miei figli, nipoti, mio ​​nonno, mio suocero, mio cognato, le mie società, l’amicizia e l’amore”. Ognuno pensa così: “La mia nazione, la mia comunità, la mia filosofia, la mia politica”. No. Niente può salvarti. dehāpatya-kalatrādiṣu asatsu api Sono tutti temporanei. Vanno e vengono. asatsu api. pramatto tasya nidhanaṁ paśyann api na paśyati Chi è troppo attaccato a questa società, all’amicizia e all’amore, è un ‘pramatta’. ‘pramatta’ significa pazzo, matto. paśyann api na tasya nidhanam . Egli non vede. Anche se vede: “Mio padre è morto. Quando ero bambino, mio ​​padre mi dava protezione. Ora che mio padre se n’è andato, chi mi da protezione? È vivo mio padre per darmi protezione? Chi mi sta dando protezione? Mia madre mi dava protezione. Ora chi mi sta dando protezione? Ero in famiglia, coi miei figli, le mie figlie, mia moglie, ma li ho lasciati. Ora chi mi sta dando la protezione?” In realtà Krishna ti offre una protezione sempre. Non la vostra società, l’amicizia e l’amore. Esse finiranno

This post has already been read 45 times

Sorry, the comment form is closed at this time.