Oct 172016
 

img_0468

Bhagavad- Gita 2.25 — Londra, 28 agosto 1973

Possiamo ipotizzare tanti modi di vita felice ma non si può essere felici, signore, finché avete questo corpo materiale. Questo è un dato di fatto. Janma-mṛtyu-jarā-vyādhi-duḥkha-doṣānudarśanam (BG 13.9). Pertanto le persone intelligenti dovrebbero essere… Krishna rende tutti intelligenti: “Mascalzoni; voi sottostate al concetto fisico di vita. La vostra civiltà non ha alcun valore, è una civiltà di mascalzoni.” Ecco il punto:
yaṁ hi na vyathayanty ete
puruṣaṁ puruṣarṣabha
sama-duḥkha-sukhaṁ dhīraṁ
so ‘mṛtatvāya kalpate
(BG 2.15)
Il vostro problema è come essere di nuovo ristabiliti come eterni. Perché noi siamo eterni. In un modo o nell’altro siamo caduti in questo mondo materiale. Pertanto dobbiamo accettare la nascita e la morte. Quindi il nostro problema è come essere di nuovo eterni. Questo è amṛtatva. Ma questi mascalzoni non sanno che c’è la possibilità di diventare eterni. Semplicemente cercando di comprendere Krishna si può diventare immortali. Janma karma ca me divyaṁ yo jānāti tattvataḥ (BG 4.9), basta cercare di capire Krishna, cosa è Krishna; e quindi tyaktvā dehaṁ punar janma naiti (BG 4.9), semplicemente attraverso la comprensione di Krishna; anche senza servire Krishna. Se Lo servite, allora siete già liberati; Sanche se tentate solo filosoficamente di capire la posizione di Krishna. Ma no, i mūḍha, i mascalzoni, diranno: “Accettiamo Krishna come un grande uomo. Non accettiamo Krishna come Dio.” Lo dicono gli Arya-samaji. Va bene. Se Lo accettate come un grande uomo, una grande personalità, perché non accettare il Suo insegnamento? Che razza di accettare una grande personalità è? Se effettivamente accettate Krihsna come una grande personalità almeno dovete seguire le Sue istruzioni. Eppure no, non faranno neanche questo. Eppure sono Arya Samaj. ‘Ārya’ intende un partito evoluto. Loro stanno degradando il partito. Il reale partito evoluto sono le persone coscienti di Krishna, i devoti di Krishna. Loro sono Āryan. Proprio come Arjuna quando stava cercando di trascurare l’insegnamento di Krsna: “Signore, non combatterò”; disse: anārya-juṣṭam. Chiunque disobbedisca alle istruzioni di Krishna è anāryan; e uno che obbedisce all’insegnamento di Krshna è Āryan. Questa è la differenza. Pertanto, i cosiddetti Arya Samaj disobbediscono alle istruzioni di Krishna e tuttavia dicono di essere Āryan. In realtà essi sono anāryan. anārya-juṣṭam. Queste cose sono nella Bhagavad-gītā.
Quindi, nānuśocitum arhasi. Krishna qui ha detto: “Tu sei eterno. Il tuo impegno è come ottenere quella posizione eterna; e per quanto concerne il corpo, antavanta ime dehāḥ, esso è deperibile; quindi non dovresti essere troppo serio riguardo a questo corpo.” Questa è la distinzione tra la civiltà vedica, civiltà Ārya. Civiltà vedica significa Āryan. Civiltà anāryan indica la concezione corporea della vita; e civiltà Āryan significa concezione spirituale della vita, come fare avanzamento spirituale. Questa è vera civiltà. Coloro che sono compatti nel pensiero di comfort di vita del corpo sono tutti anārya; e ciò ora è deprecato, nānuśocitum arhasi: “Non lamentatevi per queste cose immateriali.”
Molte grazie, Hare Krishna.

This post has already been read 157 times

Sorry, the comment form is closed at this time.