Sync.com - private cloud
We recommend Sync.com for the security of your data

Oct 092016
 

img_0553

Bhagavad-Gita 2.15 — Hyderabad, 21 novembre 1972

Così voi non potete diventare felici… Questi ragazzi e queste ragazze, Americani, Americani, Europei, loro hanno assaggiato tutta questa civiltà di autovetture. Loro l’hanno assaggiata molto bene. Autovetture, nightclub e il bere(gli alcolici), loro li hanno assaggiati molto bene. Non c’è nessuna felicità. Quindi loro sono giunti alla coscienza di Kṛṣṇa. Quindi, nāsato vidyate bhāvo nābhāvo vidyate sataḥ. Abhāvaḥ, e sataḥ. Così noi siamo infelici a causa del nostro accettare asat,il quale non esisterà. Questa è la descrizione data da Prahlāda Mahārāja: sadā samudvigna-dhiyām asad-grahāt (SB 7.5.5). Sadā samudvigna-dhiyām. Noi siamo sempre inquieti, pieni di ansietà. Questo è un fatto. Ognuno di noi, è pieno di ansia. Perchè? Asad-grahāt. Perchè noi abbiamo accettato questo corpo materiale. Asad-grahāt. Tat sādhu manye ‘sura-varya dehināṁ sadā samudvigna-dhiyām. Dehinām. Dehinām significa… Deha e dehī, ne abbiamo già discusso. Dehī significa il proprietario del corpo. Quindi ognuno è dehī, sia animale o essere umano o albero o chiunque. Ogni entità vivente ha accettato un corpo materiale. Perciò loro sono chiamati dehī. Quindi dehinām, ogni dehī, poichè ha accettato questo corpo materiale, è sempre pieno di ansietà.
Così noi non possiamo essere liberi dall’ansia a meno che non ci avviciniamo alla Coscienza di Kṛṣṇa. Questo non è possibile. Voi dovete diventare coscienti di Kṛṣṇa, brahma-bhūtaḥ prasannātmā (BG 18.54) – immediatamente voi diventate liberi dall’ansia. Se voi non giungete alla piattaforma della Coscienza di Kṛṣṇa, sarete sempre pieni di ansietà. Sadā samudvigna-dhiyām asad-grahāt, hitvātma-pātaṁ gṛham andha-kūpaṁ, vanaṁ gato yad dharim āśrayeta (SB 7.5.5). In questo verso Prahlāda Mahārāja dà a noi istruzioni : se voi volete ottenere sollievo da questo stato di ansietà, sadā samudvigna-dhiyām, poi hitvātma-pātam, hitvātma-pātaṁ gṛham andha-kūpam… Gṛham andha-kūpam. Gṛha significa… Ci sono così tanti significati. Specialmente ha significato di: casa. Casa. Nostalgia per la casa. La nostra civiltà Vedica è, allontanarsi da casa. Andare via da casa. Prendere il sannyāsa, prendere il vānaprastha. Non rimanere fino all’ultimo istante, in punto di morte come membro della famiglia, nonno o bisnonno. Questa non è la nostra civiltà Vedica. Non appena uno è diventato un pò grande, pañcāśordhvaṁ vanaṁ vrajet, lui deve andarsene da questo gṛham andha-kūpam. Gṛham andha-kūpam, se noi discutiamo, fino a logorarci, può essere molto sgradevole. Ma noi dobbiamo discutere in riferimento agli śāstra che cosa è gṛha. Gṛha, è… Un’altra parola, è chiamata aṅganāśrayam. Aṅganā. Aṅganā vuol dire donna. Vivere sotto la protezione della moglie. Aṅganāśraya. Così gli Sāstra raccomandano di rinunciare a questo aṅganāśrayam, e dirigersi verso il paramahaṁsa-āśrayam. Allora la vostra vita sarà salvata. Altrimenti, come Prahlāda Mahārāja dice gṛham andha-kūpam, “Se voi rimanete sempre in questo pozzo oscuro della cosìdetta vita di famiglia, allora voi non sarete mai felici.” Ātma-pātam. Ātma-pātam significa che voi non sarete mai in grado di comprendere la vita spirituale. Naturalmente, non sempre, ma in genere( è così). Generalmente, chi è troppo attaccato alla vita di famiglia o alla vita di famiglia protratta… Protratta – Vita di famiglia, poi vita di società, poi vita di comunità, poi vita di nazione, poi vita internazionale. Esse sono tutte gṛham andha-kūpam. Tutte gṛham andha-kūpam.

This post has already been read 104 times

Sorry, the comment form is closed at this time.