Sync.com - private cloud
We recommend Sync.com for the security of your data

Jan 142017
 

Bhagavad-Gita 6.13-15 — Los Angeles, 16 febbraio 1969

“Uno dovrebbe meditare su di Me”, e, in defintiva, non meditare sul vuoto ma su Viṣṇu, questa forma di Viṣṇu: questo è il sāṅkhya-yoga.
Questo sāṅkhya-yoga è stato praticato da Kapiladeva, una manifestazione di Dio, Krishna. Quindi questo è il segreto di yoga. Sedersi in posizione retta e guardare la punta del proprio naso: tutto questo vi aiuterà a concentrare la mente sulla forma di Viṣṇu, o Krishna. ‘Uno dovrebbe meditare su di Me’: questo meditare significa meditazione su Krishna; e qui, in questo Movimento per la Coscienza di Krishna, ciò è diretto solo verso Krishna, nient’altro. Quindi nessuno medita meglio di questi ragazzi. Sono solamente concentrati su Krishna. Tutta la loro attività è Krishna. Lavorando in giardino, scavando la terra: “Oh, una bella rosa, la offrirò a Krishna.” Meditazione. Meditazione pratica. “Crescerò la rosa e la offrirò a Krishna”. Anche scavando si fa meditazione. Preparando deliziose vivande: “Oh, saranno mangiate da Krishna.” Quindi in cucina si fa meditazione. E che dire di cantare e danzare. Stanno meditando 24 ore su Krishna. Lo yogi perfetto. Chiunque arrivi e li contestesti, comunque questi ragazzi sono yogi perfetti.
Stiamo insegnando il metodo yoga perfetto, non stravaganze; e sull’autorità della Bhagavad-gītā. Non l’abbiamo prodotto noi con qualche speculazione, ma è dichiarato qui. Concentrare semplicemente la propria mente su Krishna, o Viṣṇu. E le loro attività sono state modellate così che non si possa pensare che a Krishna, nessun pensiero che Krishna, Krishna, Krishna. Quindi sono i meditatori più elevati. “Pensa a Me nel cuore e fai di Me il fine ultimo della vita”. Krishna è il fine ultimo della vita ed essi si stanno preparando per essere trasferiti a Kṛṣṇaloka. Quindi ecco un yoga perfetto; e loro stanno praticando lo yoga perfetto.

This post has already been read 99 times

Sorry, the comment form is closed at this time.