May 182017
 

Srimad Bhagavatan 1.2.24 — Los Angeles, 27 agosto 1972

L’esempio è proprio come se si desidera fare un lavoro ed è necessario il fuoco. Anche Il legno è un altro stadio del fuoco; e anche il fumo è un’altra fase del fuoco. Ma come il fuoco è la necessità, in modo analogo giungere alla piattaforma della virtù è una necessità; soprattutto in questa forma di vita umana. Le altre forme di vita sono per lo più nell’ignoranza. Proprio come la terra; ha il potere di produrre legno, alberi e piante, ma ci sono alcuni tratti di terra che non producono nulla, desertici. Ha la potenza. Se vi si versa acqua ha la potenza di produrre legno. Allo stesso modo, nel guṇa dell’ignoranza, quelle entità viventi che sono nel guṇa dell’ignoranza, non possono avere alcuna conoscenza della Verità Assoluta. Non e possibile. Perciò è un’evoluzione graduale, dal guṇa dell’ignoranza al guṇa della passione. E nella passione c’è un po’ di attività; attività proprio come ne hanno gli animali. Proprio come un cane, l’avete visto in spiaggia e in altri luoghi, corre rapidamente qua e là, ma non vi è alcuna ragione. Una scimmia è molto attiva. Non si vedono scimmie nel vostro Paese. Nel nostro Paese ci sono scimmie, e creano disturbo inutilmente. Ma sono molto attive. Gli esseri umani non sono così attivi, ma hanno cervello, lavorano con il cervello.
L’attività stupida non ha alcun significato. Agire semplicemente senza cervello è pericoloso. È necessaria l’attività sobria. Proprio come un giudice dell’alta corte. Lui è pagato molto, ma sta seduto sulla sua sedia semplicemente a pensare. Gli altri possono pensare: “Noi lavoriamo duramente ma non prendiamo uno stipendio così grande; e questo uomo viene pagato così tanto e sta soltanto seduto.” Perché l’attività stupida non ha alcun valore. È pericolosa. In questo mondo moderno sono molto attivi, ma sono attivi stupidamente, in ignoranza e passione, rajas e tamas. Pertanto ci sono attività confusionali, attività stupide, ci sono incidenti. È necessaria un’attività sobria. Proprio come finché non si arriva al fuoco non è possibile utilizzare le cose materiali. È necessario il fuoco. Allo stesso modo, per rendere la vostra vita un successo, c’è una graduale evoluzione dalla vita acquatica alla vita vegetale, da quella vegetale a quella degli insetti, dagli insetti ai rettili, dai rettili agli uccelli, poi le bestie, e poi la vita umana, quindi la vita civilizzata. In questo modo, gradualmente, per evoluzione, arriviamo alla piattaforma della vita umana. E la conoscenza Vedica è intesa per gli esseri umani, non per questi altri animali.

This post has already been read 54 times

Sorry, the comment form is closed at this time.