Sync.com - private cloud
We recommend Sync.com for the security of your data

Sep 272016
 

http://www.harekrsna.it/images/BTG/BTG_2008/btg_2008_2/scacco_matto/tempio_mosca25.jpg

 

Hare Krishna. Hare Krishna. Krishna Krishna. Hare Hare. Martedì 4 ottobre, dalle 17 alle 19, alla Camera dei Deputati si sentirà qualcosa di nuovo: il rituale bhajan, il canto devozionale induista che gli Hare Krishna hanno fatto conoscere in tutto il mondo. A intonarlo saranno oltre un centinaio di monaci e di devoti della Iskcon, la Società internazionale della coscienza di Krishna, che per celebrare il cinquantesimo anniversario della fondazione riusciranno a varcare, per la prima volta, le porte del Parlamento italiano. Grazie all’interessamento del Partito democratico. E senza nessuna ostilità o protesta da parte degli altri gruppi.

STATE SERENI I primi a essere stupiti, in effetti, sono proprio loro. «Fino a un anno fa era solo sogno», ammette Parabhakti Das, al secolo Mauro Bombieri, vicepresidente della Iskcon Italia e responsabile di Villa Vrindavana, il primo grande tempio degli Hare Krishna in Italia, a San Casciano Val di Pesa. Ma con l’aiuto di un amico musicista «dalle amicizie influenti», Narada Muni Pradhu (Fabio Pianigiani, autore per Alice e Battiato) e il sostegno di Ugo Papi, ex consigliere di Massimo D’Alema alla Farnesina e di Piero Fassino in Birmania, oggi responsabile Asia per il Pd e consulente della commissione Esteri alla Camera, molto amico dei devoti, a Montecitorio è successo il miracolo: l’aula dei gruppi sarà a disposizione della Iskcon per un convegno cui parteciperanno l’ambasciatore indiano Anil Wadhwa, la sociologa Maria Immacolata Macioti e lo studioso di religioni Massimo Introvigne, oltre naturalmente a Papi e «vari ospiti d’onore provenienti dalla politica e dal mondo accademico e religioso». Tutti i deputati troveranno in casella una copia della rivista Iskcon 50, «facile introduzione a fondatore, storia, credo e opere degli Hare Khrisna», mentre Marina Sereni, vicepresidente Pd, darà a tutti il benvenuto istituzionale. «Segno che non bisogna porsi limiti quando si organizza qualcosa per Krishna», gongola Parabhakti.

fonte:http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/09/23/gli-hare-krishna-sbarcano-in-parlamento-grazie-al-pd-e-puntano-al-riconoscimento-come-ente-religioso/3050576/

 

This post has already been read 149 times

 Posted by on 27 September 2016 at 07:17:50 AST

Sorry, the comment form is closed at this time.