Jul 152017
 

Srimad Bhagavatam 01.08.31 – Los Angeles

Quindi, coloro che stanno pensando prima di tutto di analizzare Kṛṣṇa, se egli è Dio, non sono devoti di prima classe. Coloro che hanno avuto amore spontaneo per Kṛṣṇa, sono devoti di prima classe. Come analizzerai Kṛṣṇa? Lui è illimitato. È impossibile. Quindi questo business … Non dovremmo cercare di analizzare, conoscere Kṛṣṇa. È impossibile. Abbiamo avuto delle percezioni limitate, delle potenze limitate dei nostri sensi. Come possiamo studiare Kṛṣṇa? Non è possibile del tutto. Qualunque cosa Kṛṣṇa riveli, questo è sufficiente. Non provare. Questo non è …

Neti neti. Proprio come i Māyāvādīs, stanno cercando di scoprire Dio, dov’è Dio, chi è Dio. Neti, non questo. Sono semplicemente “Non questo.” La loro filosofia è basata su “Non questo.” E cos’è, non sanno. I cosiddetti scienziati, anche, stanno cercando di scoprire la causa ultima, ma il loro processo è “Non questo.” Così tanto. Come tanto stanno avanzando, stanno trovando “Non questo”, e cos’è questo, non potranno mai trovare. Non potranno mai trovare. Loro possono dire “Non è questo”, ma cos’è questo, questo non è possibile. Questo non è possibile.

panthās tu koṭi-śata-vatsara-sampragamyo
vāyor athāpi manaso muni-puṅgavānām
so ‘pyasti yat prapada-sīmny avicintya-tattve
govindam ādi-puruṣaṁ tam ahaṁ bhajāmi
(BS 5.34)
Quindi, che dire di Kṛṣṇa, anche questo oggetto materiale. Stanno cercando di andare sulla luna. In realtà non sanno cosa sia. A dire il vero. E allora perché tornano indietro? Se sapessero perfettamente cos’è, allora avrebbero risieduto là in questo periodo. Stanno cercando dagli ultimi venti anni. Semplicemente stanno vedendo:. «Non questo. Non ci sono esseri viventi. Non esiste la possibilità per noi di vivere lì. “Così tanti” No.” E cosa è si? No, non lo sanno. E questo è solo un pianeta o una stella. Il pianeta luna è preso come una stella.

Gli scienziati, dicono le stelle sono tutti soli, ma secondo le nostre informazioni, nella Bhagavad-gītā: nakṣatrāṇām yathà śaśī. Śaśī significa che la luna è proprio come tante stelle. Allora, qual è la posizione della luna? La luna è luminosa perchè è riflessa dal sole. Quindi, secondo il nostro calcolo il sole è uno. Ma gli scienziati moderni dicono che ci sono così tanti soli, le stelle. Non siamo d’accordo. Questo è solo un universo. Ci sono tanti soli, innumerevoli, ma in ogni sole, in ogni universo, c’è un sole, non molti. Quindi questo universo, quello che stiamo sperimentando sperimentando, vedendo imperfettamente … Noi non sappiamo. Non possiamo contare quante stelle ci sono, come molti pianeti sono lì. È impossibile. Così le cose materiali, che sono davanti a noi, ancora non siamo in grado di contare, di capire, e che dire del Signore Supremo che ha creato questo universo? Questo non è possibile.

Pertanto nella Brahma-saṁhitā si dice: panthās tu koṭi-śata-vatsara-sampragamyaḥ (BS 5.34). Panthās … Koṭi-śata-vatsara. Lo spazio è illimitato. Ora prendi il tuo aereo o sputnik o capsula … così tante cose hanno inventato. Così vai avanti. Ora vai avanti per quante ore o giorni o anni? No. Panthās tu koṭi-śata-vatsara. Per milioni di anni ,koṭi-śata-vatsara, andare avanti con la tua velocità. Panthās tu koṭi-śata-vatsara- sampragamyaḥ. E come dovrei andare? Ora sull’aereo che è alla velocità dell’aria. Non questa velocità, non a questa rapidità, a 500 miglia o 1.000 miglia all’ora. No. Qual è la velocità dell’aria?

Svarūpa Dāmodara: 196.000 miglia al secondo.

Prabhupāda: 96 miglia al secondo. Questo è menzionato nella letteratura vedica, se vai con questa velocità, dell’aria 96.000 miglia al secondo … Quindi, puoi solo immaginare che cos’è la velocità dell’aria. panthās tukoṭi-śata-vatsara-sampragamyo vāyor athāpi (BS 5.34). Sull’ aereo che sta andando alla velocità dell’aria. Questa velocità, e per milioni di anni. Poi di nuovo viene suggerito non solo alla velocità dell’aria, ma anche alla velocità della mente.

This post has already been read 8 times

Sorry, the comment form is closed at this time.