Sep 282016
 

image

Seattle, 18 ottobre 1968

Prabhupāda: govindam ādi-puruṣaṁ tam ahaṁ bhajāmi.
Devoti: govindam ādi-puruṣaṁ tam ahaṁ bhajāmi.
Prabhupāda: Stiamo adorando Govinda, la Persona Suprema, la Persona originale. Questo suono ‘govindam ādi-puruṣaṁ tam ahaṁ bhajāmi’ giunge fino a Lui. Egli sta sentendo. Non si può dire che Egli non stia ascoltando. Lo potete dire? No. Soprattutto in questa era scientifica; con la televisione e i messaggi radio che vengono trasmessi a migliaia e migliaia di miglia di distanza, e li si può acoltare; quindi perché voi potete? Perché Krishna non può sentire la vostra sincera preghiera? Come potete dirlo? Nessuno può negarlo. premāñjana-cchurita-bhakti-vilocanena santaḥ sadaiva hṛdayeṣu vilokayanti (Bs. 5.38). Proprio come a migliaia e migliaia di miglia di distanza è possibile trasferire l’immagine televisiva o il suono della radio, allo stesso modo, se vi predisponete, allora potete vedere sempre Govinda. Non è difficile. Ciò viene affermato nella Brahma-saṁhitā: premāñjana-cchurita-bhakti-vilocanena; dovete semplicemente predisporre i vostri occhi, la vostra mente, in quel modo. C’è un apparecchio televisivo nel vostro cuore. Questa è la perfezione dello yoga. Non è che si deve acquistare un apparecchio, o il televisore. E’ lì, e anche Dio è lì. Si può vedere, si può sentire, si può parlare, a condizione di aver l’apparecchio. Ripristinatelo, ecco tutto. Il processo di riparazione è la coscienza di Krishna. Tutto è predisposto, al completo, l’assetto completo dell’apparecchio l’avete dentro di voi. E proprio come per la riparazione è richiesto un tecnico esperto, allo stesso modo, è necessario l’aiuto di qualcuno esperto. Poi vedrete che il vostro apparecchio funziona. Non è difficile da capire. Nessuno può dire che non è possibile. Lo ascoltiamo anche dagli śāstra. sādhu śāstra, guru vākya, tinete kariya aikya. La realizzazione spirituale può essere perfezionata da tre processi paralleli. sādhu. sādhu significa persone sante, anime che sono realizzate, sādhu. E śāstra. śāstra significa Scritture, Scritture autorevoli, Scritture vediche, śāstra. Sādhu, śāstra e guru, un maestro spirituale. Tre linee parallele. E se posizionate il vostro veicolo su queste tre linee parallele, l’auto andrà direttamente da Krishna. Tinete kariyā aikya. Proprio come nella linea ferroviaria si vedono due linee parallele. Se sono in ordine, le carrozze ferroviarie giungono molto agevolmente alla destinazione. Anche qui ci sono tre linee parallele -sādhu, śāstra, guru: la persona santa, l’associazione con una persona santa, l’accettazione di un maestro spirituale autentico, e la fede nelle Scritture. È tutto. Allora la vostra carrozza proseguirà bene, senza alcun disturbo. Sādhu śāstra guru vākya tinete kariya aikya.
Qui nella Bhagavad-gītā la Persona Suprema spiega Sé stesso, Krishna. Quindi, se si dice: “Come posso credere che l’abbia detto Krishna? Qualcuno l’ha scritto per conto di Krishna questo ‘Krishna ha detto,’ ‘Dio disse’.” No. Questa è chiamata successione discipica. Lo vedrete in questo libro, la Bhagavad-gītā, Krishna, quello che ha detto Krishna, e come Arjuna ha capito. Queste cose sono descritte qui. E i sādhu, le persone sante, a partire da Vyāsadeva, Nārada, fino a molti ācāryas, Rāmānujācārya, Madhvācārya, Viṣṇu Svāmī, e infine Sri Caitanya, in questo modo, essi l’hanno accettato: “Sì. E’ detta da Krishna.” Quindi questa è la prova: se le persone sante l’hanno accettato. Essi non l’hanno negato. Le autorità l’hanno accettato, “Sì”. Questo si chiama sādhu. E poiché i sādhu, le persone sante, l’hanno accettato, allora è una Scrittura. Questa è la prova. Proprio come…E’ senso comune che se gli avvocati adottano qualche libro, allora è da intendersi che sia un libro di legge. Non si può dire: “Come posso accettare questo come legge?” La prova è che gli avvocati lo stanno accettando. O il medico. Se i medici lo accettano, allora quello è autorità medica. Allo stesso modo, se le persone sante accettano la Bhagavad-gītā come Scrittura, voi non lo pote negare. Sādhu śāstra: le persone e le scritture sante, due cose; e con il maestro spirituale, tre, tre linee parallele, che accettano il sādhu e la Scrittura. Il sādhu conferma le Scritture e il maestro spirituale accetta le Scritture. Una procedura semplice. Loro non sono in disaccordo. Quello che è detto nella Scrittura è accettato da una persona santa; e il maestro spirituale spiega solo ciò che è detto nella Scrittura. È tutto. Quindi il tramite è la Scrittura. Proprio come tra l’avvocato e le parti in causa il tramite è il libro di legge, allo stesso modo, il maestro spirituale la Scrittura. Persona santa significa che conferma l’ingiunzione vedica, che l’accetta. E Scrittura significa ciò che è accettato dalla persona santa. E maestro spirituale significa che segue le Scritture. Cose uguali alla stessa cosa sono uguali tra loro: questa è la verità assiomatica. Se avete cento dollari e un altro uomo ha cento dollari, e se io ho cento dollari, allora siamo tutti uguali. Allo stesso modo, sādhu śāstra guru vākya: quando queste tre linee parallele concordano, allora la vita è un successo.

This post has already been read 58 times

Sorry, the comment form is closed at this time.