Oct 222016
 

img_0596

Bhagavad-Gita 7.1 — Los Angeles, 2 dicembre 1968

Madhudviṣa: Prabhupāda, qual è la differenza tra un’incarnazione e un Avatāra?
Prabhupāda: L’avatāra è un’incarnazione. avatāra significa incarnazione. Incarnazione, nel vostro dizionario, è “assumere un qualche corpo”? È così? Ma avatāra… Certo, ci sono diversi gradi di avatāra. avatāra indica colui che viene… La vera parola è ‘avataraṇa’, che discende. avatāra significa che proviene da una sfera superiore, dal pianeta più elevato. Loro non sono entità viventi di questo mondo materiale. Loro vengono dal mondo spirituale; vengono chiamati avatāra. Ci sono gradi differenti di avatāra. Ci sono śaktyāveśāvatāra, guṇāvatāra, līlāvatāra, yugāvatāra, sono molti. Quindi avatāra indica uno che viene direttamente dal mondo spirituale. E incarnazione… naturalmente questo ‘avatāra’ è tradotto con la parola incarnazione, ma penso che il vero significato di ‘incarnazione’ significhi ‘che assume un corpo’. Non è così? Così quella ‘incarnazione’ è che ognuno assume un corpo materiale. Ma avatāra… Ci sono avatāra di Viṣṇu e anche avatāra di devoti. Ci sono diversi gradi di avatāra. Li potrete leggere negli ‘Insegnamenti di Sri Caitanya’ che è già uscito.

This post has already been read 78 times

Sorry, the comment form is closed at this time.