Jun 292017
 

Srimad Bhagavatam 02.02.06 – New York

Così la vita materiale significa solo essere occupato in quattro cose. come mangiare, come dormire, come avere rapporti sessuali, e come difendersi.. Āhāra-nidrā-bhaya-maithunaṁ ca sāmānyam etat paśubhir narāṇām (Hitopadeśa). Ma queste cose non stanno risolvendo i nostri problemi. Che noi non capiamo. I problemi ci sono. Non che noi indiani che siamo venuti in America per vedere questa ricca nazione, se hanno risolto i loro problemi. No, ci sono problemi. Più problemi che in India. India può avere un solo problema, che c’è… In realtà non c’è, ma siamo informati che gli indiani stanno soffrendo di fame. Ma non ho visto nessuno soffrire di fame. Comunque, il problema è lì. La vita materiale significa problema, e se si vuole risolvere i problemi, allora ecco la prescrizione data: Tam nirvṛto niyatārtho bhajeta. Taṁ si intende la Persona Suprema.

Allora la domanda potrebbe essere: “Adesso mi hai chiesto di rinunciare tutto il possibile per mantenere se stessi,Śukadeva Gosvāmī. Hai prescritto che per il cibo è sufficiente aspettare sotto l’albero, ed egli vi darà alcuni frutti; tu puoi mangiare. Per l’acqua si va al fiume e bere tanta acqua quanto vuoi. ” Poi, prima di questo verso lui ha detto,”Per dormire c’è un bel materasso nell’erba. Non c’é bisogno di nessun cuscino. Ora avete ottenuto un cuscino naturale questo; avete ottenuto la vostra mano. Sdraiati. “Così, āhāra-nidrā-bhaya- maithunaṁ ca. Ma se si vuole progredire nella vita spirituale, semplicemente si deve rinunciare a questa gratificazione dei sensi. E l’essenza del piacere dei sensi è la vita sessuale. Altrimenti, c’è un pieno arrangiamento per il mangiare, dormire, scompartimento, appartamento. Tutto è lì. Anche il tempio, lo avete ottenuto. “Dov’è il tempio? Voglio adorare Dio. Dove si trova la chiesa? Dove si trova il tempio? Se vivo in una grotta, poi dovrò scoprire un altro mezzo per andare in tempio. Pertanto Śukadeva Gosvāmī consiglia “No.” Evaṁ sva-citte Svata eva siddha. “Il vostro, allînterno del vostro cuore, il Signore è lì. Ti siedi ovunque, nella grotta, nella giungla o dovunque. Se ti piace, puoi trovare il Signore vicino al tuo cuore, īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe ‘rjuna tiṣṭhati (BG 18.61).

Krishna dice che il Signore Supremo – che significa Lui- Egli si trova nel cuore di tutti. Se siamo sinceri… “Noi” significa questi esseri viventi. Noi stiamo anche vivendo in questo corpo. Asmin dehe, dehino ‘smin, dehino’ smin dehe (BG 2.13)(BG 2.13). Noi non siamo questo corpo. Io sono, tu sei, noi siamo anche situati all’interno di questo corpo, e Krishna si trova anche all’interno di questo corpo. Īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe (BG 18.61). Non è che Egli si trova nel cuore degli indù e non di altri. No. Tutti. Sarva-bhūtānāṁ. Egli si trova anche nel cuore di cani e gatti, tigri e altri. Tutti. Questo è īśvaraḥ. Īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe. Questo verso che abbiamo ripetutamente discusso-è molto, molto importante. questo corpo è come un automobile, yantra. Māyayā… Bhrāmayan sarva-bhūtāni yantrā rūḍhāni māyayā (BG 18.61). Māyayā. Attraverso l’agenzia di maya, l’energia materiale, questo veicolo, la macchina, è stato dato a me. Perchè? Perchè volevo vagare in tutto l’universo, proprio come stanno andando sulla luna. Così tutti hanno capito questo. Questo si chiama idea filosofica. Tutti, ogni essere umano, se è dopotutto un essere umano, considera Questa è la mente filosofica. Egli considera,”Oh, ci sono tante stelle.” Nonostante… Che cosa stanno facendo? Quanti uomini ci sono? C’è un autovettura? C’è una collina, un oceano?” Queste domande vengono automaticamente a un uomo intelligente. Questo è l’inizio della filosofia. Naturale.

This post has already been read 40 times

Sorry, the comment form is closed at this time.